News


  Serie D

 
Argentia - CM Basket 65-55
 
Argentia Gorgonzola-CM Basket 84 :65-55(20-15/34-28/44-44) Gorgonzola: Magnani 2, Terrana 9, Trombini , Abate 3,Ferrari 6, Palumbo 1, Brambillasca 11, Bazzo 16, Bertuletti 9,Marino, Zelenovic 8.
Cassina: Alessandrini 9, Brambilla 4, Criscione , Raspanti 5, Andena G., Bischetti 2, Pazzaglia, Draghetti 2, Ravasi 4, Marchesi 13, Cozzi 10, Andena R. 6.

Derby amaro per il CM che cede in trasferta a Gorgonzola al termine di una gara nervosa e decisa nei minuti finali.
1°Quarto: Partenza decisa delle api di Cassina che si portano sul 9-5 dopo 3 minuti di gioco, la risposta di Gorgonzola è immediata con le squadre che restano vicine fino al 15-16 a 60 secondi dalla prima sirena, con i padroni di casa bravi ad approfittare delle occasioni per chiudere il quarto avanti di 5 punti(20-15)
2° quarto: I biancoblu locali aprono il quarto con 7 punti consecutivi di Terrana ,bravo e preciso dalla linea del tiro libero, il CM resta a contatto con le triple di Alessandrini e Raspanti , ma 2 liberi e soprattutto una tripla praticamente sulla seconda sirena di Brambillasca, regala ai padroni di casa il + 6 di metà gara (34-28)
3° quarto :l’importanza dei 2 punti in palio regala una partita forse non spumeggiante ma sicuramente ad alto tasso agonistico, Gorgonzola sembra poter mantenere il piccolo vantaggio accumulato nel primo tempo , al 24 ° sono ancora 6 i punti di vantaggio(39-33), ma Marchesi e il giovane Andena regalano il break ai gialloblu che impattano a quota 44 alla terza sirena.
4° quarto: è Cassina che sembra avere l’inerzia della gara in mano e Brambilla regala il +3 dopo 2 minuti di gioco.
I locali sembrano aver smarrito la strada del canestro ma il CM non ne approfitta sbagliando anch’essa numerose occasioni per allungare in maniera netta.
L’ultima parità tra le due squadre è a quota 49 al 33° con l’Argentia che piazza un parziale di 12-2 che regala al 37° il primo vantaggio di una delle due squadre in doppia cifra (61-51). Gli ultimi attacchi delle due squadre lasciano invariato il divario finale regalando all’Argentia l’importante vittoria e al CM la magra consolazione di aver salvato la differenza canestri nel doppio confronto.