News


  Serie D

 
È salvezza diretta!!
 
Gamma Basket Segrate-CM Basket 84 :70-62 (15-16/38-37/56-48)
Segrate: Saladini 8, Giuseppetti 17, Bonazzoli 5, Carpineti 11, Vivian 4, Magnaghi 5, Meazzi ne, Sirtori, Simasiku 7, Marchese 3, Saturnino 9, Paviglianiti.
Cassina: Alessandrini 5, Brambilla 13, Marsico ne, Raspanti 3,Bischetti 6, Cicala 6, Draghetti 5, Ravasi 7, Marchesi 10, Cozzi 7, Andena R. ne, Carmignani ne.

Possiamo, per una volta , raccontare la cronaca partendo dal fischio finale , con Segrate esultante a raccogliere i meritati applausi del proprio pubblico e Cassina riunita a testa bassa a provare a capire come ritrovare le forze per affrontare quello che ,senza conoscere i risultati finali degli altri campi, si profila come un play out ricco di insidie per una compagine neo promossa e in evidente crisi di fiducia.
Il tam-tam dagli altri campi riporta notizie avare di soddisfazioni per i gialloblu finora, ma nessun risultato finale è stato ancora ufficializzato.
Con la squadra già sotto la doccia ,è da Vismara che arriva il primo finale , San Pio x ,sconfitto, resta alle spalle del CM,ma non basta ancora per i festeggiamenti ,si deve aspettare ancora qualche minuto per far esplodere la gioia della squadra e del numerosissimo pubblico al seguito grazie alla notizia della vittoria di Cinisello su Mojazza che sconfitta due volte in stagione si colloca alle spalle del CM nella classifica finale nonostante gli stessi punti in classifica.
Salvezza dunque ,tanto sofferta quanto entusiasmante nonostante la sconfitta odierna.
La cronaca della partita per una volta assume una valenza ridotta.
Segrate si mostra fin dall’inizio vogliosa di mostrarsi degna della categoria e ribatte colpo su colpo alle incursioni di Marchesi e compagni.
Le due squadre viaggiano sul filo di minimi vantaggi per tutto il primo tempo.
É nel terzo quarto che i padroni di casa innestano le marce alte, approfittando di percentuali deficitarie degli ospiti e di numerose palle perse in maniera banale, Segrate vola sul primo vantaggio in doppia cifra al 26°(53-42) che conserva praticamente fino all’ultimo intervallo.
Nell’ultima frazione Cassina prova a rientrare guidata da un positivo Brambilla , il più positivo tra i suoi, ma il 66-62 del 38° segna lo svantaggio minimo da cui il CM non riesce più a rientrare. Gli ultimi secondi servono solamente a permettere ai sostenitori giunti da Cassina di riavvolgere le bandiere prima dell’incredibile epilogo finale con relativa festa nello spogliatoio ospite.